lunedì 13 aprile 2009

reclusione


(come io sia riuscito a sfuggire, è un mistero)

(sulla strada per il santuario della Madonna della Mutata, ovviamente a Grottaglie)

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma la reclusione era stare a casa tua, stare fuori da casa tua, stare a casa di altri, non stare in nessuna casa, stare a grottaglie, stare in altro luogo che non sia grottaglie, essere in italia, non essere in italia, essere o non essere vivo....??

Anonimo ha detto...

chiunque tu sia hai posto in maniera eccellente la domanda multipla che mi si è tutta attorcigliata nel cervello dopo aver letto l'ultimo post!

daniele esposito ha detto...

secondo me vi fate troppe domande.

cassandra ha detto...

Mi angoscia questa mancanza di alternative. Ma se vado a dritto nel pezzo blu, che trovo? Campi, rovi, sterpi, un dirupo, acqua...cosa?

Anonimo ha detto...

io credo che quel segnale sia fatto per chi crede nella possibilita di una vita migliore con la schizofrenia !!!
baci dani!
ester.

daniele esposito ha detto...

campi, rovi e un dirupo!
e sì, è un inno alla schizofrenia e alla monomania!
un bacio a ester e cassandra!