martedì 7 aprile 2009

Matt Jones, Elvis Perkins in Dearland

Da domani mi rimetto a scrivere, ma per ora mi premeva segnalarvi che, nonostante i nuovi dischi di Bonnie Prince Billy e Decemberists, e nonostante alcuni recuperi fenomenali - rientrare in possesso dei propri cd - o almeno: di parte di essi - da grandi soddisfazioni -, la nuove uscite che sto ascoltando di più sono "Shampoo" dal nuovo progetto di Elvis Perkins (il figliolo di Norman Bates, siddunque) e alcune canzoni dal disco d'esordio di uno sconosciuto cantante/chitarrista amm'ricano, Matt Jones. Qui di seguito, se volete, potete scaricare il suo pezzo che per ora mi piace di più, Jugulars, Bones, and Blisters (gran titolo, tra l'altro).

Matt Jones - Jugulars, Bones, and Blisters

Di Elvis Perkins invece vi beccate il video della golden session:

7 commenti:

mulo ha detto...

disse la vacca al mulo

Anonimo ha detto...

il Moscow News cancella Berlusconi -

viva la censura russa!

daniele esposito ha detto...

come, anonimo? spiega meglio che non c'ho voglia di cercare la notizia!

Anonimo ha detto...

"E domani diventa mai"
sei peggio di Masini, caro Daniele.

daniele esposito ha detto...

certo però che vedere che manchi a qualcheduno è sempre una soddisfazione.
grazie.

Anonimo ha detto...

ke il grande kokomero sia con voi!

daniele esposito ha detto...

yep.