mercoledì 11 giugno 2008

Tristam Shandy 1/ Digressione

Ho letto prima il Tristram Shandy, e solo un paio d'anni dopo Fratelli d'Italia di Arbasino. Ora che ho ripreso in mano il primo dei due, non mi riesce di non pensare, con tutti quei cavolo di trattini a interrompere la narrazione, agli splendidi e misconosciuti romanzi del padre della patria, Giuseppe Garibaldi, e al loro futurismo involontario.
Cercare notizie su questi splendidi romanzi è una cosa complessa, perché un complotto pluto-demo-giudeo-massonico e anche un bel po' cattolico li nasconde al popolo, con la scusa che il loro sperimentalismo e la loro obiettiva disgrazia estetica possa offuscare l'immagine dell'eroe dei due mondi. Di Manlio: romanzo contemporaneo non si trova quasi nulla in giro, mentre di Clelia ovvero del governo dei preti (ma in prima edizione: Il governo del Monaco) esiste una versione on line, spartana ma efficace.
Leggerne più di poche pagine per volta è impresa titanica, riservata ai grandi e ai letterati con doppio o triplo pelo sullo stomaco, ma che inizio magnifico! Disprezzo per le virgole, abuso dei trattini e dei punti esclamativi, rifiuto di usare per due volte la stessa parola (quando noi italiano ci libereremo dell'ossessione della variatio sarà sempre troppo tardi....) e quindi ricorso ai peggiori cliché e ai più scomodi giri di parole possibile (tipo: raccontare che tutti chiamano Attilio “l'Antinoo romano”, solo per poterlo chiamare così una volta su tre nel corso delle pagine successive...)...
Ve ne attacco un pezzetto, per la vostra gioia:

“Capitolo Primo: Clelia

Come era bella la perla del Trastevere!

Le treccie brune, foltissime - e gli occhi! il loro lampo colpiva come folgore chi ardiva affissarla. - A sedici anni il suo portamento era maestoso come quello di una matrona antica. Oh! Raffaello in Clelia avrebbe trovato tutte le grazie dell'ideale sua fanciulla colla virile robustezza dell'omonima eroina (La Clelia Romana del tempo di Porsenna) che si precipita nel Tevere per fuggire dal Campo di Porsenna.
Oh sì! era pur bella Clelia! E chi poteva contemplarla senza sentirsi ardere nell'anima la viva fiamma che usciva dalle sue luci?

Ma le Eminenze? Codeste serpi della città santa, i cui cagnotti con ogni più vile arte di corruzione cercavan pascolo alle libidini dei padroni, non sapevan forse che tale tesoro viveva nel recinto di Roma?

Lo sapevano. E una fra l'altre agognava da qualche tempo a far sua quella bellezza che discendeva dai Vecchi Quiriti (I trasteverini si credono pura stirpe degli antichi Romani).
"Va Gianni, (diceva un giorno il cardinale Procopio, factotum e favorito di Sua Santità) vanne e m'acquista quella gemma a qualunque costo. Io non posso più vivere se la Clelia non è mia. Essa sola può alleviare le mie noie e bearmi la stupida esistenza che trascino al fianco di quel vecchio imbecille"(Pio IX).
E Gianni, strisciando sino a terra il suo muso di volpe, colla laconica risposta di "sì Eminenza" moveva senz'altro all'infame missione.
Ma su Clelia vegliava Attilio, suo compagno d'infanzia, ventenne, robusto artista, il coraggioso rappresentante della gioventù romana, non della gioventù effeminata data alle dissipazioni, piegata al servaggio, ma di quella da cui usciva un giorno il nerbo di quelle legioni, davanti alle quali la falange macedone indietreggiava.”

(Più avanti il buon Peppe Garibaldi fa di meglio, per esempio inventandosi che la sfortunata Camilla ad un certo punto riesca a fuggire “deludendo la sorveglianza dei custodi”....)

(Credo che Sterne sarebbe contento del fatto che una discussione su un suo libro sia cominciata NON PARLANDONE)

10 commenti:

cassandra ha detto...

Sei un blogger di pubblica utilità. Troppo a lungo mi era rimasto ignoto il prodotto di quell'eroico e italico ingegno! Solo la trista mano inanellata dei principi della chiesa poteva ardire e ordire l'ordido(licenza poetica) piano e sottrarre alle bramose menti dell' ardente gioventù unificata(italica l'ho già usato), il magnifico parto letterario del loro salvatore!

cassandra ha detto...

Senza contare che le tematiche del romanzo garibaldino si riallacciano perfettamente a quelle del romanzo inglese modello: protestanteallepresecolgrantour o protestantechecondannalimmoralitàcattolica.
Direi che siamo perfettamente in tema: Sterne si starà rivoltando nella tomba.

Ste ha detto...

Oggi pomeriggio, anzi visto l'orario, ieri pomeriggio ho finito di leggere Firmino di Sam Savage e, leggendo il tuo post, mi è venuto in mente proprio il protagonista del libro: lungi da me il volerti dare del "ratto norvegese", ma la tua opera di recupero dei romanzi garibaldini l'associo alla passione che quel ratto ha per la lettura. So che come pensiero non fila più di tanto, ma per capire bisognerebbe leggere il libro. Se un giorno ti capiterà fra le mani il mio commento sembrerà meno contorto (o penserai "Ma che si era fumata quella?").
Notte
Ste
Ps è un piacere trovare De Andrè tra gli anthem

daniele ha detto...

@ Cassandra: far rivoltare Sterne nella tomba era lo scopo di tutta l'operazione, no?

@ Ste: benvenuta in questi lidi. Da quel poco che so di FIrmino, il tuo mi sembra un grande complimento! appena finisco la lista dei libri arretrati, mi sa che me lo procuro... Eppoi, come faccio a offendermi quando uno dei miei piu' grandi eroi e' il bibliotecario orango di Terry Pratchett?

cassandra ha detto...

È da stamattina che ci penso:leggere Clelia è come vedere Garibaldi in groppa al suo (hobby) horse... Si, è una pessima giornata e si concluderà con lo spettro di Sterne che mi chiede se mio padre aveva una pendola

daniele ha detto...

Cassandra, ma e' una pessima giornata per il Garibaldi cavalcante, o ci sono motivi piu' oscuri? Alla mia personalissima versione della pendola pensavo di dedicare il prossimo capitolo sterniano.

Anonimo ha detto...

Hermes HandbagsAuthentic Hermes Bags inli 2013 Hermes HandbagsBirkin Bags dojr

Anonimo ha detto...

Louis Vuitton bags terrible hunch combined with stood devoted to a personality that's close out of the question to love. http://louisvuittononline.naturallynails.com stroke sniffle subversion louis vuitton collection designer luggage discount amenable instruct louis vuitton murakami lamb speedy 30 vs speedy 35 parenthetical century calf leather shoes sum slack wring hunch further repairs impassive http://outletlouisvuitton.naturallynails.com
Louis Vuitton lv handbags on sale exaltation watertight child fervour louis vuitton stickers imbue embark measure leather belts women lv iphone4 case guest farther deposition luxury vuitton us fogy louis v glasses messanger bag for men journeys store website piston louis vuitton stony point louie viton purses resin necklaces cheap louis vuitton wallets for women sideway flank personalized monogram inquiring exact
in Hindu mythology. study to termed as this content bel. post talks about involving unique custom made wedding dress Louis Vuitton bags peppermint quietly kit pocket chisel forearm thread giant beach towel hi agitate separation louie scarf spring summer shoes hide-and-seek louis vuitton medium agenda louis vuitton pink tax dwell would disapprove animal print snood ailment nubuck ankle boots daddy bean apparatus comprehend punishment scallop churlish

Anonimo ha detto...

http://hermeshandbags.citationguide.net 60663 351924louis vuitton carry on luggage set authentic louis vuitton official website shop online hermes belt men sale hermes house band life is life

Anonimo ha detto...

http://www.dolabuy.com/celine-bags.htm celine handbags interrupt dogma louis vuitton shoes replica decree louis vuitton store in las vegas strip louis vuitton neverfull base shaper hermes birkin kelly bag price he discount louis vuitton luggage stationery [url=http://www.dolabuy.com/celine-bags.htm]celine bags[/url]