martedì 29 gennaio 2008

un inspiegabile buco di dieci anni circa

Una sommaria analisi delle opere letterarie e cinematografiche di Federico Moccia, ovvero di colui che oggi in Italia più di chiunque altro capisce i gusti e i desideri del sesso femminile (soprattutto nelle sue versioni adolescenziale e post-adolescenziale) mi ha fatto capire che esistono fondamentalmente due categorie di maschio figo e appetibile:
a) il ventenne ribelle, violento, un pò fascio, povero ma non fa niente: questo aumenta solo il suo appeal sulle ragazze di buona famiglia;
b) il quarantenne pubblicitario, occhi da cerbiatto, timido e imbranato, inabile alla lotta per la sopravvivenza ma con casa di proprietà.
Ciò mi fa sorgere alcuni dubbi. Uno pro domo mea: e i trentenni? Il trentenne con contratto a progetto con una stanza - faticosamente - in affitto non è appetibile? (Temo di no)
Poi: ma il ventenne ribelle, arrivato a 27-28 anni si trasforma in un fascista alcolizzato e panzuto e smette di piacere alle donne (ipotesi uno), fa tutto come nell'ipotesi uno ma prima mette incinta una delle sventurate ammiratrici e così si sistema (ipotesi due) o improvvisamente si mette a studiare e va dallo psicoanalista per risorgere, dodici o tredici anni dopo, come pubblicitario quarantenne?(ipotesi tre).

6 commenti:

Betty ha detto...

lo scoprirai presto, forse entro la fine dell'anno dovrebbe uscire la terza puntata del ventenne ribelle di 3MSC, anche se nn credo che gli fará fare il trentenne con contratto a progetto, e se anche se glielo facesse fare sarebbe sempre uno figo e con la famiglia che gli foraggia il resto (nella puntata 2 della saga lo avevano mandato in US solo per fare un corso di grafica)

daniele esposito ha detto...

ah ecco, allora è vera l'ipotesi tre! si trasforma nel quarantenne pubblicitario!

Betty ha detto...

no credo che il pubblicitario glielo facciano fare giá a 30 anni.. pare che Moccia dica che il suddetto Step sia il suo alterego in giovane etá, ma di piú non só dovrei chiedere alla Terminator, lei sá tutto su Moccia opere passate, presenti e future

daniele esposito ha detto...

chiedi, chiedi! fremo di curiosità.

Betty ha detto...

ti faró sapre, magari t presta ttt l'opera omnia, comprensiva d film; il primo libro ottimo da sfogliare in bagno la mattina, il secondo solo con la febbre a 39, i film non si possono definire tali, e Scamarcio guardabile solo se non parla (forse l'unico film decente che ha fatto é Romanzo Criminale dove interpretava Il Nero, che di fatto era uno di poche parole).
Curiositá: ricordi qnd da bambino guardavi in tv un film e le pellicole italiane iniziavano tutte con regia di "Castellano e Pipolo"? Pipolo é al secolo Giuseppe Moccia, padre del suddetto Federico...

daniele esposito ha detto...

capisco, è un figlio d'arte, uno di quelli che la recitazione e la regia ce l'ha nel sangue, un cavallo di razza, uno che prosegue e migliora il lavoro del padre lanciandolo in direzioni nuove e sconvolgenti, insomma uno tipo Cristian De Sica.